Dopo due anni di stop a causa della pandemia da Covid-19, torna in modalità fisica e diffusa in tutta la città il Salone di Detroit, meglio conosciuto come NAIAS (North America International Auto Show).

In programma dal 14 al 25 settembre nella città automobilistica per eccellenza degli Stati Uniti, il Salone fa da vetrina al debutto di tante nuove auto Made in USA, celebri per la loro storia. Ci sono però anche tante nuove elettriche (e termiche), con gli ultimi "canti del cigno" del motore V8 Hemi.

Una festa americana

Tanto per chiarire: stiamo parlando di un evento che era mancato a tutti gli americani, perché da sempre è il simbolo dell'industria su quattro ruote del Paese. Quest'anno però il Salone è diverso dal solto, innanzitutto (come per altri Saloni recenti) si tiene in modalità diffusa per tutta Detroit. 

detroit-auto-show

Vedi tutte le notizie su Salone di Detroit

Jeep Wrangler 4xe Willys
Jeep Grand Cherokee 30th Anniversary

Inoltre, se fino al 2019 si era sempre tenuto a gennaio, da quest'anno è stato spostato a settembre, proprio per accogliere tra le sue mura alcuni debutti molto importanti a livello mondiale.

Durante la giornata di apertura del Salone, anche il presidente americano Joe Biden ha fatto visita a Detroit partecipando alla conferenza inaugurale.

 

Tutte le novità di Detroit 2022

Il primo debutto da citare è quello della nuova Mustang, svelata questa notte sia in versione coupé che cabrio che Dark Horse, cioè già pronta per la pista, e che ha riscosso già tantissimo successo. Presenti all'appello anche alcune novità Jeep oltre che tutta la gamma, come le tre nuove Recon, Wagoneer S e Avenger electric, presentate in maniera virtuale nei giorni scorsi e che si mostrano dal vivo per la prima volta al NAIAS, insieme alla Wrangler 4xe Willys e alla Grand Cherkoee 30th Anniversary.

Ford Mustang 2023
Ford Mustang 2023
Ford Mustang 2023 Dark Horse

Non mancano, poi, tantissime auto elettriche, come il concept Chrysler Airflow o la nuova Dodge Charger elettrica.

Allo stesso tempo, un altro protagonista del NAIAS è il motore V8 Hemi, oggetto di vero culto in America e che in queste settimane sta celebrando il suo addio con tante versioni speciali, come l'ultima 300C della storia, la farewall Edition (che ha già debuttato in maniera virtuale e che si mostra per la prima volta a Detroit).

Chrysler Airflow Graphite Concept
Chrysler V8 HEMI

C'è anche il resto del mondo

Ad un evento così importante non possono mancare le altre Case auto, come per esempio Hyundai, insieme al suo brand di lusso Genesis, che negli ultimi anni ha riscosso un discreto successo negli States, insieme alla cugina Kia.

Dal Giappone, invece, sono arrivate Nissan, con il suo brand di lusso Infiniti, insieme a Honda, Mazda, Toyota e Subaru.

Dalla Germania, BMW, il Gruppo Volkswagen con Volkswagen stessa e Porsche, insieme a Mercedes-Benz, che inaugura quest'anno il rinnovato stabilimento dell'Alabama, dove vengono prodotti i SUV EQS e le batterie di nuova generazione. Dal Regno Unito partecipa il Gruppo Land Rover, vicina come stand agli svedesi di Volvo Polestar.

Genesis G90 (2022)
Mercedes EQS SUV

Infine dall'Italia, il Gruppo Stellantis partecipa con uno stand unico visitabile virtualmente sul sito dedicato, dove, al fianco dei brand americani Jeep e RAM, ci sono Alfa Romeo e Fiat con, rispettivamente, Giulia e Stelvio in versione Estrema e la Fiat 500 elettrica, la 500X Sport e la 500X Yacht Club Capri, versione speciale dedicata solo a quel mercato.

Volkswagen ID.5 (2022)
Foto - La nuova Porsche 911 GT3 RS celebra i 50 anni della Carrera RS 2.7
Foto - Alfa Romeo Tonale 1.5 hybrid prova su strada