La CHIAVE della sicurezza secondo VOLVO

Se vi dovesse capitare di cercare sul vocabolario il significato del termine "sicurezza", non dovete stupirvi se tra le varie descrizioni troverete citata Volvo. In campo automobilistico, la Casa svedese è infatti un riferimento per la sicurezza, attiva e passiva, da anni e per tutti i suoi modelli. Inoltre l'ambito di ricerca di Volvo è estremamente variegato e sempre affine alle problematiche della mobilità dei giorni nostri e che i numerosi incidenti stradali ci portano tristemente a conoscere.

"Sappiamo che un'alta percentuale degli incidenti automobilistici che provocano
lesioni gravi o decessi è causata da conducenti che guidano in stato di ebbrezza
", afferma Ingrid Skogsmo, Direttore del Volvo Cars Safety Centre di Göteborg, il centro per la sicurezza di Volvo Car Corporation. "Secondo i dati della Commissione Europea, ogni anno circa 10.000 persone perdono la vita sulle strade del vecchio continente in incidenti provocati dall'abuso di alcool. Spesso, inoltre, gli automobilisti subiscono gravi lesioni personali dovute al fatto che sia il conducente che i passeggeri non indossavano la cintura di sicurezza al momento del sinistro. Per questa ragione stiamo lavorando alla messa a punto di un sistema basato sulla tecnica dell'etilometro. Lo scopo della nostra tecnologia "Multi lock", infatti, è quello di contribuire alla prevenzione di questo tipo di incidenti".

Dalle statistiche internazionali emerge che sono in particolare i giovani ad essere coinvolti negli incidenti automobilistici. I dati europei dicono che il rischio che una persona d'età compresa tra i 18 e i 25 anni rimanga vittima di un incidente stradale è più che doppio rispetto al rischio corso dalle persone che hanno tra i 26 e i 50 anni. I sinistri sono spesso il risultato dell'alta velocità abbinata all'inesperienza. Le cause sono innumerevoli, ma le più frequenti sono anche le più "banali" e frutto dell'ingenuità di chi guida. Anche perchè le auto di oggi, city car comprese, sono capaci di prestazioni dinamiche impensabili fino a pochi anni fa. Non solo "vanno" e sono affidabili, ma sono molto più sicure rispetto al passato. E un grosso problema si pone quando tali qualità ingannano la percezione di chi guida sui limiti fisici della propria autovettura. Ed è quest'eccessiva sensazione di sicurezza che induce il guidatore a commettere errori.

Il più recente contributo fornito da Volvo Cars alla sicurezza stradale è rappresentato dal Multi Lock, un sistema che abbina l'etilometro alla cintura di sicurezza, e una chiavetta di accensione speciale in grado di limitare elettronicamente le prestazioni della macchina.
Innanzi tutto per poter avviare il motore il conducente deve soffiare nel tubicino dell'etilometro incorporato e quindi allacciarsi la cintura di sicurezza. Se il test dell'alcool risulta negativo e la cintura allacciata la vettura partirà, altrimenti il motore non si avvierà.
La terza funzionalità, a mezzo della chiavetta speciale, consente di personalizzare la velocità massima del veicolo. Un sistema innovativo pensato espressamente per i genitori dei giovani automobilisti la cui eventuale applicazione farà certamente discutere...

Fotogallery: La CHIAVE della sicurezza secondo VOLVO