L’inizio del 2023 rispetto alla fine dello scorso anno non è cambiato molto dal punto di vista delle prospettive internazionali, politiche ed energetiche; tuttavia, l’anno si apre con il ritorno degli ecoincentivi rottamazione, estesi a varie categorie di veicoli, purché entro certe soglie di emissioni.

Di fatto, sono tornati gli sconti anche su veicoli più inquinanti, come le mild-hybrid con CO2 da 61 a 135 g/km: per la rottamazione si ottiene al massimo un contributo di 2.000 euro, ma si tratta anche dei modelli più venduti in Italia, e quindi questi incentivi sono destinati a finire presto. 

D’altro canto, sfruttando il lancio dato dagli incentivi statali, le Case hanno genericamente ampliato le proprie offerte, anche senza la necessità di rottamazione o per modelli che non possono accedere al bonus, con sconti interessanti e rateazioni variamente configurabili.

I tassi di interesse si mantengono sostanzialmente stabili, quindi un po’ più alti rispetto a un anno fa, e con la totale scomparsa del tasso zero; però compaiono sconti consistenti, e in alcuni casi è prevista anche l’assenza di anticipo.

Mantengono sempre una grande importanza i sistemi di vendita online del nuovo e dell’usato, spesso con promozioni specifiche.

Offerte del mese di gennaio 2023

Ecco alcune promozioni analizzate con singoli articoli nel mese di dicembre:

Gli esempi trattati con singoli articoli, pur essendo solo alcune delle proposte del periodo, sono significativi per capire le tipologie di offerte, in particolare per i finanziamenti con anticipo, piccole rate mensili e maxi rata finale, con opzione di sostituzione, restituzione e riscatto. Vediamo di confrontare qualche dato:

Modello

Listino €

Promo €

Anticipo €

Rate

VFG €

Rottamazione

Alfa Romeo Tonale Diesel 130 CV

41.000

39.800

10.560

36 da € 329 dopo 30 giorni

24.385,34

No

Audi A3 Sportback

43.280

41.450

12.553,88

35 da € 369

20.837,98

No

Citroen C3 You PureTech

19.500

13.988, 15.050 senza finanziamento

0

35 da € 199,99

10.500,73

Sì (ecoincentivi CO2 61-135)

Dacia Jogger GPL

19.350

19.350

4.900

36 da € 198,80

11.997

No

DS 9 E-Tense

64.400

57.900

11.440

35 da € 599,90, dopo 30 giorni

10.069,5

Sì (permuta)

Fiat 500 Hybrid

17.800

12.300, 13.800 senza finanziamento

2.800

60 da € 129

5.384,77

Sì (ecoincentivi CO2 61-135)

Ford Ecosport Titanium EcoBoost

24.750

20.750, 21.500 senza finanziamento

0

36 da € 356,23

11.880

No

Jeep Wrangler Unlimited 4xe

85.500

81.000

20.240

48 da € 699, dopo  30 giorni

42.969,64

No

Lancia Ypsilon Hybrid Silver

17.100

11.450, 15.250 euro senza ecoincentivo e finanziamento, 13.250 con ecoincentivo e senza finanziamento

1.820

36 da € 129

7.601,73

Sì (ecoincentivi CO2 61-135)

Mahindra KUV100 NXT K6+ GPL

17.935

16.595

3.301

84 da € 199 dopo 30 giorni

Non prevista

No

Mazda CX-30

27.530

22.100 euro con rottamazione e incentivi statali, 24.600 euro con finanziamento senza permuta o rottamazione

5.910

36 da € 198,85

12.581

Sì (ecoincentivi CO2 61-135)

Opel Astra 5p PHEV

39.649

33.549, 34.249 euro senza finanziamento

10.544,78

35 da € 249

21.789,90

Sì (ecoincentivi)

Peugeot 308 PHEV

41.050

35.450

7.899

35 da € 299

21.912,50

Sì (ecoincentivi)

Renault Captur PHEV Techno

34.650

28.250

6.750

36 da € 169,19

19.750,50

Sì (ecoincentivi)

Seat Leon 5p 1.0 TSI

25.100

21.349,27

4.545

35 da € 269

11.437,31

No

Skoda Fabia 1.0 MPI

17.800

13.701,83

1.100

35 da € 159

9.579,96

Sì (ecoincentivi CO2 61-135)

Subaru Forester e-Boxer

39.950

37.900

12.430

36 da € 299

19.975

No

Suzuki Ignis 1.2 Hybrid Top

20.400

18.800

6.600

36 da € 149

9.261

No

Toyota Yaris 1.5 Hybrid

24.100

20.600

6.420

47 da € 168,42

11.330

Volkswagen Tiguan TDI 122 CV

36.500

30.558

7.000

35 da € 299

18.600,40

Sì (ecoincentivi CO2 61-135)

Tutte le offerte, anche se proposte nella prima parte del mese, hanno scadenza il 31 gennaio: se la vettura non è ibrida plug-in, lo sconto è da considerarsi inferiore una volta esauriti i fondi disponibili -per questi modelli, abbiamo segnalato i valori di CO2 61-135 alla voce “rottamazione”.

Diverso è invece il caso delle ibride plug-in, che continueranno ad accedere all’ecobonus sicuramente per tutto il mese.

In realtà, le Case propongono varie soluzioni: Toyota, ad esempio, pubblicizza anche offerte con il solo WeHybrid Bonus offerto dalla Casa, oppure gli esempi Lancia hanno proposto da subito prezzi di partenza diversi a seconda che si scelga o meno il finanziamento o il bonus statale. DS, invece, richiede una vettura in permuta intestata da almeno sei mesi.

Negli esempi analizzati a gennaio, l’anticipo zero fa parte delle proposte di Ford e di Citroen, mentre in altri casi come Lancia Ypsilon o Skoda Fabia l’importo da versare subito è inferiore ai 2.000 euro.

Il valore della rata mensile è spesso inferiore ai 200 euro, soprattutto sulle vetture compatte, mentre sulle medie si attesta spesso attorno ai 299 euro, con differenze in più o in meno. Si segnala positivamente la Renault Captur ibrida plug-in, perché la rata di 169,19 euro comprende anche vari servizi.

Solo Mahindra, in questi esempi, propone l’acquisto completo senza maxi rata finale, ma con 84 rate da 199 euro. Sono scomparse la rate in omaggio, tipiche del periodo del lockdown per Coronavirus.

Nella rata i servizi, anche online

Certamente, gli esempi ufficiali delle Case, sui quali viene impostata la comunicazione del mese, mostrano soltanto alcune delle soluzioni possibili; tuttavia, la tendenza è sempre quella di aggiungere alla rata molti servizi, gratuiti o a costo agevolato e ripartito mensilmente.

A volte i servizi sono talmente tanti da avvicinare il finanziamento “balloon” ad un noleggio a lungo termine. Qualche esempio tra le proposte del mese:

  • Alfa Romeo Tonale Diesel 130 CV: Identicode, Polizza Pneumatici Plus, Maximum Care 1 anno/120.000 km
  • Audi A3 Sportback: estensione di garanzia Audi Extended Warranty 1 anno / 60.000 km; manutenzione Premium Care 24 mesi/30.000 km gratuita
  • Dacia Jogger GPL: finanziamento protetto, pack service comprensivo di 3 anni di furto e incendio, 1 anno di driver insurance e Manutenzione Ordinaria 3 anni o 50.000km
  • DS 9 E-Tense: DS Extended Care -estensione di garanzia 1 anno o 45.000 km
  • Mahindra KUV100 NXT K6+ GPL: tre anni di assicurazione furto e incendio “InCircolo Omaggio”
  • Opel Astra 5p PHEV: Easy Wallbox, Flexcare Silver per 3 anni/30.000 km (Estensione Garanzia, Assistenza Stradale, Manutenzione Ordinaria)
  • Renault Captur PHEV Techno: finanziamento protetto, Pack Service comprensivo di tre anni di furto e incendio, un anno di driver insurance, estensione di garanzia 3 anni o 50.000 km, manutenzione ordinaria 3 anni o 50.000 km
  • Seat Leon 5p 1.0 TSI: 2 anni di garanzia aggiuntiva oppure fino ad un massimo di 40.000 km totali
  • Skoda Fabia 1.0 MPI: Extended Warranty
  • Subaru Forester e-Boxer: otto anni di garanzia a km illimitati Subaru Safe8, tre anni di manutenzione ordinaria gratuita o 45.000 km Subaru Care3
  • Suzuki Ignis 1.2 Hybrid Top: offerta “manutenzione inclusa” che include i primi 3 interventi di manutenzione ordinaria come previsto dal libretto di uso e manutenzione del modello, 3 anni di assicurazione furto e incendio totale e parziale con il finanziamento Suzuki Solutions NoProblem, Suzuki 3 Plus con garanzia di tre anni o 100.000 km e assistenza in Italia e in Europa 24/7, 5 anni di garanzia sul sistema ibrido
  • Volkswagen Tiguan TDI 122 CV: estensione di garanzia Extra Time 2 anni o fino a 80.000 Km

Per le ibride plug-in è abbastanza frequente l’offerta della Wallbox per la ricarica, mentre Toyota indica i servizi disponibili su richiesta come assicurazioni, garanzia e manutenzione, ma non li comprende negli esempi.

Il periodo è ancora complesso per i tempi di consegna: lo dimostra Toyota, che per far valere la promozione consente l’immatricolazione fino al 30 settembre di una Yaris acquistata a gennaio.

Anche per questo, sono aumentati i servizi online, che consentono di far valere gli ecoincentivi come per l’acquisto in Concessionaria, e a volte offrono qualcosa in più: ad esempio, Lancia e Alfa Romeo offrono 3 anni di estensione della garanzia.

Alcune Case hanno poi portali con funzioni specifiche: ad esempio Citroen propone Easy Way per la vendita online dei modelli in pronta consegna, e Spoticar per le auto usate.

Un esempio di noleggio a lungo termine per privati

Sarà la formula del futuro per il sempre maggior valore delle auto, per le minori capacità di acquisto, o forse per l’aggiornamento continuo delle tecnologie. Oppure per alcuni è cambiata proprio la mentalità, per cui all’acquisto si preferisce l’utilizzo, senza pagare l’auto quando non si usa.

In ogni caso, le formule di noleggio a lungo termine senza pensieri sono sempre numerosissime, anche se ancora non hanno la stessa promozione delle offerte con anticipo e mini rata. Vediamo un esempio particolare, che riguarda la raffinata DS 4 con la formula Free2Move Lease di Stellantis.

  • DS 4 Bastille Business PureTech 130 CV: primo canone 7.390 euro, 35 canoni mensili da 390 euro per 45.000 km; servizi inclusi: DS Service Valet (pick up and delivery in occasione della manutenzione ordinaria), manutenzione ordinaria e straordinaria, assistenza stradale H24, vettura sostitutiva in caso di guasto, copertura assicurativa RCA, antifurto con polizza incendio e furto, tassa di proprietà, IPT. L’offerta è calcolata sulla provincia di Milano.

TAN e TAEG: sparito il tasso zero

Modello

TAN %

TAEG %

Apertura pratica €

Spese mensili di incasso €

Alfa Romeo Tonale Diesel 130 CV

6,95

8,30

325

3,50 incluse nella rata

Audi A3 Sportback

5,99

6,93

345

2,25

Citroen C3 You PureTech

7,99

10,08

395

3,50 incluse nella rata

Dacia Jogger GPL

6,99

8,69

350

3

DS 9 E-Tense

5,99

6,76

395

3,50 incluse nella rata

Fiat 500 Hybrid

6,99

9,86

325

3,50 incluse nella rata

Ford Ecosport Titanium EcoBoost

6,95

8,51

390

5

Jeep Wrangler Unlimited 4xe

6,95

7,66

325

3,50 incluse nella rata

Lancia Ypsilon Hybrid Silver

6,85

10,31

325

3,5 incluse nella rata

Mahindra KUV100 NXT K6+ GPL

5,95

7,86

350

5

Mazda CX-30

6,99

8,82

399

4,5

Opel Astra 5p PHEV

8,49

9,78

399

3,50 incluse nella rata

Peugeot 308 PHEV

5,75

6,8

395

3,50 incluse nella rata

Renault Captur PHEV Techno

5,25

6,31

350

3

Seat Leon 5p 1.0 TSI

8,59

10,27

345

2,25

Skoda Fabia 1.0 MPI

6,49

8,29

345

6,95

Subaru Forester e-Boxer

6,95

8,09

350

5

Suzuki Ignis 1.2 Hybrid Top

6,32

8,04

300

3,40

Toyota Yaris 1.5 Hybrid

8,99

10,84

390

3,90

Volkswagen Tiguan TDI 122 CV

8,89

10,21

345

2,25

Analizzando l’ultima tabella, relativa a tassi di interesse e costi fissi, si notano diverse analogie con la situazione di fine 2022. I costi di apertura pratica continuano a non superare i 400 euro, sebbene ci si avvicinino -ad esempio, i 399 euro di Mazda e Opel, mentre il valore più economico si trova nell’offerta Suzuki di 300 euro.

Le spese di incasso mensili si mantengono costanti per gruppo: 2,25 euro per i marchi Volkswagen, 3,50 euro per Stellantis, che però negli esempi sono inclusi nella rata mensile. Più di una casa, però, ha un costo mensile di 5 euro: nei nostri esempi, Ford, Subaru e Mahindra.

Guardando i tassi di interesse, più di una Casa propone un TAEG superiore al 10%: negli esempi di gennaio troviamo Citroen, Lancia, Seat, Volkswagen e il fanalino di coda Toyota con il 10,84%.

Purtroppo è una tendenza in crescita, così come per il TAN: il valore migliore è per Renault, con il 5,25%, che ancora una volta ha anche il miglior TAEG, ma i valori si attestano in generale tra il 5,75% di Peugeot e l’8,99% di Toyota. Sono lontani, quindi, anche i tempi del TAN al 3-4%, ed è proprio scomparso il tasso zero.